ProfiloProfilo
Registrazione
INSERISCI LA TUA ATTIVITÁ
Cerca

Cos'è il Parapendio

cos'è il parapendio

Sei in cerca di nuove emozioni, ma non sei un amante degli sport estremi? Allora scopri cos’è il parapendio, perché questa disciplina potrebbe essere proprio quello che cerchi.

Parapendio: tutto quello che ti serve sapere

Per quanto librarti sospeso nel cielo a diverse centinaia (o anche migliaia) di metri di altezza possa sembrarti un’impresa da campione, in realtà il parapendio è uno sport accessibile anche ai meno coraggiosi e ai meno atletici.

Non ci credi?

Per dimostrartelo, di seguito ti raccontiamo cos’è il parapendio, cosa serve sapere e procurarsi per praticarlo e dove lanciarsi.

Leggi anche: Cos’è il SUP

Cos’è il parapendio?

Il parapendio è un mezzo di trasporto grazie al quale è possibile librarsi in cielo e volare per un tempo anche piuttosto lungo.

Per volare, chi pratica parapendio si assicura a un'imbragatura e si accomoda su una sorta di selletta attaccata a una vela (simile a un paracadute, sebbene di forma diversa).

È proprio questa vela a permettere a chi si lancia di volare, sfruttando la portanza dell’aria per farsi sostenere nel vuoto e il peso del corpo per avanzare.

Ad agire sono infatti due forze contrapposte: da un lato la portanza della vela tende a sostenere o addirittura a sollevare il parapendio; dall’altro la forza di gravità “spinge” verso il suolo.

Per spiegarti meglio cos’è il parapendio, possiamo dirti che è una sorta di caduta controllata. Non è infatti consigliabile partire dal suolo e alzarsi in volo; al contrario, in genere si parte da un’altezza rilevante per poi planare lentamente verso il basso.

Detto questo, non è neanche vero che non sia possibile salire: è possibile farlo sfruttando le correnti ascensionali, ovvero delle correnti di aria calda (l’aria calda tende a salire).

Se la vela permette di planare, per spostarsi a destra e a sinistra chi pratica parapendio si avvale dell’imbragatura e del peso del corpo.

parapendio cos'è

Parapendio: è pericoloso?

Il parapendio di per sé non è uno sport pericoloso. Al contrario che nel paracadutismo, in cui il corpo è in caduta libera e il paracadute si apre solo alla fine per l’atterraggio, in questo caso la vela è aperta sin dal decollo e di conseguenza la discesa è (volutamente) molto più lenta.

Detto questo, è pur sempre vero che le altezze sono considerevoli, per cui non bisogna nemmeno prendere il parapendio troppo alla leggera. Se non hai esperienza ti conviene volare in coppia con qualcuno di più esperto o frequentare un corso. E in ogni caso è d’obbligo fare attenzione alle condizioni meteorologiche e al contesto in cui ci si lancia.

Leggi anche: Cos’è il kitesurf?

Parapendio: attrezzatura

Come abbiamo accennato, per praticare il parapendio servono innanzitutto una vela, un’imbragatura e una selletta. Per questioni di sicurezza, a questo equipaggiamento vanno aggiunti un casco e un paracadute di riserva.

Parapendio: come iniziare

Chi non è mai andato in parapendio può prendere confidenza con il mezzo lanciandosi in un volo di coppia con un maestro di una scuola di parapendio: in questo modo, l’emozione del volo è ancora più “controllata” che in un lancio in solitaria.

Chi mirasse invece a lanciarsi da solo, deve prima frequentare un corso di base e un corso avanzato di parapendio, per acquisire tutte le conoscenze pratiche e teoriche del caso.

Per iscriversi a un corso di parapendio è necessario avere almeno 18 anni (o 16 anni con il consenso firmato di un genitore o tutore) e avere superato un’apposita visita medica.

parapendio dove lanciarsi

Parapendio: dove lanciarsi

A livello teorico, è possibile volare quasi ovunque con il parapendio (salvo su quegli spazi aerei in cui è espressamente vietato, come ad esempio gli aeroporti).

Detto questo, per volare per un tempo sufficientemente lungo è necessario lanciarsi dall’alto (possibilmente da una montagna). E per essere sicuri di non incappare in spiacevoli sorprese, è opportuno scegliere molto bene il luogo del probabile atterraggio.

Insomma, se vuoi andare sul sicuro, l’ideale consiste nel cercare uno dei tanti punti attrezzati per il parapendio sparsi per l’Italia e partire da lì.

Vuoi trovarne uno vicino a te?

Cerca una struttura su SportAdvisor!