ProfiloProfilo
Registrazione
INSERISCI LA TUA ATTIVITÁ
Cerca

Dove Fare Rafting

dove fare rafting

Se sei un amante degli sport e dell’aria aperta, avrai sentito sicuramente parlare del rafting. Se hai deciso di avvicinarti a questa disciplina al contempo emozionante, ma praticabile in tutta sicurezza, anche con bambini, il punto di partenza riguarda il dove.

Dove fare rafting

In Italia ci sono tantissimi fiumi affascinanti dove fare rafting. La nostra geografia “complicata”, ricca di colli e di montagne, ci ha regalato infatti tantissimi percorsi mozzafiato da fare in gommone, godendosi al contempo il divertimento e dei paesaggi davvero unici.

Più avanti troverai alcuni consigli su dove praticare rafting in Italia. Prima di cominciare, però… un po’ di basi.

Cos’è il rafting

Il rafting consiste nel navigare sulle acque di un fiume o di un torrente a bordo di un apposito gommone. In generale si prediligono corsi d’acqua in pendenza, perché la discesa rapida è molto più emozionante. Per questo motivo, in genere si pratica questo sport in montagna.

Il rafting si pratica a bordo di un gommone, detto raft, che di solito ospita un equipaggio da 4 a 8 persone. Esistono però gommoni anche più grandi, in grado di ospitare molte più persone.

Ogni membro dell’equipaggio è dotato di una pagaia, con cui muovere il gommone remando. Ovviamente, i partecipanti dovranno vogare all’unisono: è pertanto importante che fra di essi si stabilisca una buona intesa. Per garantire la coordinazione collettiva, di solito il membro più esperto dell’equipaggio si occupa di dare le indicazioni sul da farsi ai propri compagni.

Leggi anche: Cos’è il parapendio

Rafting: equipaggiamento

L’equipaggiamento base del rafting comprende:

  • Una pagaia
  • Un giubbotto salvagente
  • Un casco protettivo

Per quanto riguarda l’abbigliamento, si consigliano abiti comodi, che garantiscano facilità di movimento, e scarpe adatte anche a terreni impervi.

dove praticare rafting

Dove fare rafting in Italia

Come detto, in genere il rafting si pratica in montagna: per questo motivo, le location più adatte si trovano in luoghi non sempre così accessibili. Sapere già dove andare, quindi, è fondamentale. Ecco di seguito alcuni dei migliori luoghi dove praticare rafting in Italia.

Leggi anche: Corso di vela, come scegliere

Rafting in Trentino

Il Trentino è sicuramente il paradiso del rafting. Del resto, con la sua abbondanza di monti, fiumi e paesaggi strepitosi, si tratta del territorio perfetto per praticare questa disciplina. La Val di Sole è forse la zona più gettonata dagli amanti di questo sport. E fra i fiumi da non perdere va segnalato senza dubbio il Noce, addirittura fra i più rinomati al mondo, le cui acque presentano molti tratti in grado di dare del filo da torcere anche ai più esperti.

Rafting in Piemonte

Il fiume Sesia, che si trova per l’appunto in Valsesia e che dal Monte Rosa arriva fino al Po, è uno degli itinerari prediletti per il rafting in Piemonte. Qui si alternano tratti di rapide e anse che permettono di tirare il fiato e godersi il panorama. Ideale sia per principianti che per esperti.

Rafting in Valle d’Aosta

Fra monti, boschi e castello, la Dora Baltea, che nasce dal Monte Bianco e attraversa la regione, è senza dubbio da segnare tra i fiumi da percorrere almeno una volta nella vita per chi ama il rafting.

Rafting in Lombardia

Nonostante il panorama sia un po’ più “piatto” e il percorso meno emozionante di quelli citati finora, il fiume Ticino è comunque apprezzato per praticare rafting dagli abitanti della Lombardia. Perfetto per chi è alle prime armi con questa disciplina, consente di prendere la mano con la pagaia senza trovarsi mai alle prese con tratti difficili. Se si preferisce qualcosa di un po’ più movimentato, allora conviene rivolgersi all’Adda nel suo tratto che attraversa la Valtellina.

Leggi anche: Cos'è il kitesurf

Rafting in Toscana

La Val di Lima, in Garfagnana, sono presenti percorsi di rafting per tutti i gusti, dai più “tosti” per gli esperti a quelli super rilassanti per principianti e addirittura per bambini.

Rafting in Umbria

Molto amata per fare rafting in Umbria è la cascata delle Marmore. Qui non siamo in alta montagna, ma il paesaggio offre comunque scorci affascinanti. E anche in questo caso ce n’è per tutti i livelli di bravura. Un’altra meta apprezzata è il fiume Corno, con la sua alternanza di tratti placidi e tratti più movimentati.

Rafting in Calabria

Le asperità della Calabria offrono varie alternative per praticare il rafting, ma il fiume più adatto è senza dubbio il Lao, che nasce nel Parco del Pollino, in Basilicata, e rappresenta il punto di riferimento per gli amanti di questo sport in Sud Italia.

Leggi anche: Cos’è il SUP

dove fare rafting italia

Rafting: come cominciare

Se vuoi cominciare a praticare rafting, il consiglio, naturalmente, è di cominciare dalle basi: trova un insegnante o una guida e comincia a navigare in gruppo.

Se non sei un esperto, la scelta del dove fare rafting è altrettanto importante: evita i fiumi ricchi di rapide e comincia con qualche percorso un po’ soft.

Per andare sul sicuro, ti conviene rivolgerti a una struttura specializzata nell’organizzazione di escursioni in rafting, che ti saprà sicuramente indirizzare verso percorsi ideali.

Scopri dove praticare rafting vicino a te

Usa il motore di ricerca di Sport Advisor


Pubblicato il 15/10/2022